.
Annunci online

vadocontrocorrente
27 febbraio 2008
Fede e campagna elettorale

Sono ateo: rispetto la religione cattolica ed i suoi praticanti, non i suoi vertici che si comportano come capi di uno Stato straniero, che si sta pesantemente ingerendo nella campagna elettorale di un altro Stato Sovrano. Usare la religione per fare politica è quanto di più meschino e basso io possa immaginare: violentare le anime di fedeli condizionati dalla fede, è squallido. Non so se c'è Dio, ma in questo momento, immagino, che non approvi il comportamento del Suo amministratore delegato e dei suoi consiglieri di amministrazione. Queste persone che parlano a nome suo e che si sono autodefinite infallibili e depositari di verità assolute, in questo momento hanno finalmente deposto la maschera religiosa e dimostrano come il vero scopo sia il potere temporale mediato dalla sudditanza fideistica.
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte




IL CANNOCCHIALE